banner
banner
banner

Giovedì 12 gennaio si rinnoverà a L’Aquila la tradizionale festa di Sant’Agnese, patrona delle malelingue, con la 18a edizione del festival ‘Il Pianeta maldicenza’, una giornata dedicata non al pettegolezzo o insulto, prorpio come tradizione vuole, ma alla sana e sincera critica costruttiva.

Le iniziative si svolgeranno a Tornimparte, grazie all’oramai consolidata collaborazione e alla disponibilità dell’istituto scolastico comprensivo “Comenio”. Per una lieve indisposizione dell’ospite d’onore, Franco Narducci, uno dei maggiori conoscitori del dialetto aquilano, è stata rinviata la manifestazione prevista nella mattinata alla palestra della scuola secondaria di primo grado “Giulio Verne” di Palombaia di Tornimparte, con inizio alle 10.30, “Il dialetto come presidio dell’identità civica”, dove era previsto il laboratorio di teatro dialettale degli alunni della scuola in questione. Vista l’importanza di questa iniziativa, la stessa sarà recuperata quanto prima possibile.

Nel pomeriggio, alle 17, all’Aula Magna della stessa scuola di Palombaia di Tornimparte, tavola rotonda sul tema “La nostra lingua-madre ieri e oggi”, nell’ambito della “Giornata Nazionale del dialetto Unpli-Unesco”. I saluti saranno portati dai sindaci di Tornimparte e Scoppito, Gianmarco Fiori e Loreto Lombardi. È prevista anche la partecipazione del presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, con Angelo Fusari, presidente di una delle componenti essenziali del festival, la Pro Loco di Tornimparte-Unpli. Interverranno anche l’assessore del Comune di Tornimparte, Clarice Panella, e il presidente dei Devoti, Angelo De Nicola. L’introduzione sarà affidata a Gilberto Marimpietri, dirigente scolastico dell’istituto Comenio di Scoppito.

Per l’occasione, sarà presentato anche l’Atlante Linguistico ed Etnografico Informatizzato della Conca Aquilana (ALEICA), con l’intervento dei docenti dell’Università dell’Aquila Francesco Avolio, Giovanni De Gasperis e Teresa Giammaria, e con il coordinamento di Liliana Biondi, già insegnante nello stesso ateneo aquilano.

banner

Lascia un commento