banner
banner

“I diciotto turni e la cassa integrazione non possono coesistere per gli addetti alla manutenzione della Magneti Marelli di Sulmona”. Lo fanno notare le Rsu Fim, Fiom, Uilm e Uglm, all’indomani dell’accordo siglato con l’azienda per il prolungamento della cigo, dal 24 giugno al 7 luglio, a causa dei rallentamenti di produzione dell’ex Sevel di Atessa, a cui la Marelli di Sulmona è collegata. “E’ necessario strutturare le turnazioni di produzione e manutenzione”- rimarcano i sindacati facendo sapere che “nei periodi interessati al ricorso alla cassa integrazione guadagni ordinaria, saranno programmate attività di manutenzione e saranno comandati al lavoro il numero di manutentori necessari a svolgere le attività pianificate, da una turnazione a 20 turni ad una turnazione a 18 turni”. Tale discorso per le organizzazioni sindacali è da rivedere. Intanto il prossimo 20 giugno si terrà a Roma l’incontro per fare il punto sul piano industriale. “Il giorno 21 sarà indetta un’assemblea per informare i lavoratori. Le Rsu hanno chiesto il rispetto del preavviso di 24 ore, rispetto alle comunicazioni di cassa e di rientro a lavoro”- concludono i sindacati

Lascia un commento