banner
banner

Per il secondo anno consecutivo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il Borgo San Panfilo e il CAV fanno fronte comune ‘con le donne, per le donne’ su una tematica fondamentale d’impegno sociale, al fine di sensibilizzare, non solo i soci del borgo ma quante più persone possibili su temi come questi ancora troppo poco presenti nel dibattito locale ma che purtroppo entrano ancor troppo prepotentemente su scala nazionale. Le due realtà del territorio, infatti, hanno organizzato per questa sera, 8 marzo 2024 una cena aperta al Ristorante Frangiò per raccogliere fondi in favore dei soggetti coinvolti. “Non soltanto una cena – spiega il Capitano del Borgo San Panfilo, Filippo Ficorilli – ma un’occasione per contribuire alla sensibilizzazione dei cittadini, un’occasione per far conoscere il lavoro del Centro antiviolenza La Libellula, gestito dalla Cooperativa Horizion Service, che da oltre venti anni è in prima linea nel lavoro di accoglienza e supporto alle donne vittime di violenza, oltre che nella promozione di una cultura della nonviolenza”. “Siamo davvero lieti ed orgogliosi – continua Ficorilli – di essere riusciti a replicare anche quest’anno quest’evento in collaborazione con il CAV. Ci auguriamo che questa collaborazione possa continuare e possa dar vita ad altre iniziative importanti, al fine di sensibilizzare e far conoscere alla cittadinanza il valore, il peso e la rilevanza del lavo svolto quotidianamente dal CAV e dalla Cooperativa Horizon Service”. “Per noi della Horizon Service – commenta Riccardo Verrocchi, socio e amministratore della Horizion Service Cooperativa Sociale di Sulmona – la partecipazione alla serata rappresenta un’importante opportunità per sensibilizzare quante più persone possibili sul tema della violenza e rafforzare la nostra rete di supporto. Grazie al Borgo San Panfilo per questa nuova iniziativa a favore del nostro Centro Antiviolenza “La Libellula” di Sulmona”.

Lascia un commento