banner
banner

SULMONA – Campo 78 apre le porte con il Fai. Nell’ambito dell’iniziativa della Direzione Regionale FAI Abruzzo e Molise: “FAI per non dimenticare-Luoghi di guerra in tempo di pace” a 80 anni dall’Armistizio dell’8 settembre 1943, la Delegazione FAI di Sulmona accompagnerà i visitatori alla scoperta di Campo 78 e della commovente storia di uomini e donne normali che divennero eroi quando, dopo l’8 settembre 1943 divenne un punto di fuga storico, l’inizio del cammino verso la libertà, dei prigionieri che riuscirono a fuggire e trovarono accoglienza in montagna, nelle campagne e a Sulmona, dove incontrarono donne e uomini che rischiarono la propria vita per aiutarli ad attraversare la Maiella per raggiungere il fronte e l’esercito alleato. Gli storici hanno definito “Resistenza Umanitaria” la solidarietà dimostrata dalla gente peligna ai prigionieri di guerra. L’evento è realizzato con il Patrocinio del Comune di Sulmona e in collaborazione con le Associazioni: Una fondazione per il Morrone e Il Sentiero della libertà impegnate da anni nella valorizzazione del luogo e della sua storia e I Volontari delle Frazioni. Le visite saranno arricchite da letture recitate a cura dell’Ass.ne Culturale ClasseMista Teatro con intermezzi musicali a cura della Camerata Musicale Sulmonese, eseguite da Maurizio Di Bacco, Violino.

banner

Lascia un commento