banner
banner

Consentire misure periodiche a sostegno di servizi a favore delle persone con disabilità grave per una fonte di sicurezza nella gestione, così da garantire la sopravvivenza dei Centri Diurni. E’ una delle proposte di legge che la consigliera regionale uscente Marianna Scoccia, candidata con la lista “Noi Moderati” alle prossime elezioni regionali, vorrà presentare nei primi cento giorni di consiliatura.  “Si tratta di una proposta che andrà ad implementare e sviluppare leggi esistenti, con l’intento di garantire fondi per migliorare le condizioni di vita dei meno fortunati, con attenzione alle categorie con disabilità grave e in particolare giovani, che necessitano di uno spazio aggregativo a ciclo diurno.
Ritengo si debba riservare maggiore attenzione ai Centri Diurni, in quanto, purtroppo, il numero di persone affette da disabilità è aumentato negli ultimi anni e bisogna fare di più” Afferma Marianna Scoccia “Mi sono sempre occupata delle problematiche della sanità, avendo a cuore anche le politiche socio sanitarie. Ogni struttura di accoglienza offre una risposta qualificata ai bisogni di autonomia e di inclusione sociale dei soggetti con disabilità. I Centri Diurni sono luoghi di aggregazione finalizzati all’integrazione sociale, collegati alla rete di servizi territoriali, alle agenzie pubbliche e private, culturali, formative e di socializzazione.  La certezza di risorse continuative regionali, con questa mia iniziativa legislativa, consentirà di proseguire con serenità il servizio di tutela e assistenza nei centri diurni e, inoltre, favorire la creazione di laboratori e di attività per migliorare l’assistenza e le attività sociali educative e terapeutiche nei Centri, i quali nel nostro territorio si rivelano strutture davvero importanti e vitali per molte famiglie”.

Lascia un commento