banner
banner

SULMONA – Avrebbero alzato il gomito oltre il limite tanto da uscire fuori strada e schiantarsi con la propria autovettura. Due giovani sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Sulmona per il reato di guida in stato di ebbrezza, all’esito degli accertamenti svolti dai Carabinieri della locale compagnia, in riferimento agli ultimi incidenti balzati alle cronache. Si tratta del 25 enne alla guida della Fiat Punto che, dopo aver sbandato con la propria autovettura lo scorso venerdì sul territorio comunale di Molina Aterno, è finito dritto contro il guardrail, riuscendo fortunatamente ad uscire dall’abitacolo. Trasportato in ospedale dall’ambulanza del 118, è stato sottoposto agli esami ematici che hanno evidenziato un tasso alcolemico di circa 2.5 g/l, ben oltre lo 0.5 consentito dalla legge. Il giovane rischia una multa tra 1.500€ e 6.000€ e arresto da 6 mesi ad 1 anno, con un minimo di 6 mesi. Sospensione della patente da 1 a 2 anni. Per il momento i Carabinieri lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria e hanno proceduto all’irrogazione della sanzione amministrativa, ritiro patente e sequestro del mezzo. Stessa sorte è toccata il giorno seguente per un giovane sulmonese che si è schianto contro un lampione in via Pola. Un urto tremendo dal momento che il palo della luce, a causa dell’impatto, sarebbe stato spostato di circa cinque-sei metri sull’asflato. Il tasso alcolemico accertato con alcoltest, svolto dai Carabinieri intervenuti sul posto, è stato di 1.2 g/l. Un livello decisamente più contenuto che non ha evitato però la denuncia per guida in stato di ebbrezza, la sanzione amministrativa e il ritiro della patente. Fortuna che per entrambi non ci sono state conseguenze dall’incidente né per altri automobilisti o passanti.

banner

Lascia un commento