banner
banner

CASTEL DI SANGRO. Dopo aver lasciato lo scranno della giunta comunale, Michela D’Amico, si dimette anche dalla carica di consigliera comunale del Comune di Castel di Sangro. Lo ha comunicato la diretta interessata al sindaco, Angelo Caruso, tramite una lettera protocollata nella giornata di ieri. “Non posso più assicurare in maniera continuativa e puntuale il mio contributo, a causa di motivi personali, che non lasciano spazio adeguato all’attività istituzionale”- ha scritto la D’Amico che era stata eletta, la prima volta, nel 2015 come Presidente dell’assise civica e poi nel 2020 come consigliera comunale, con 537 preferenze. Il primo cittadino l’aveva voluta in giunta. Lo scorso anno la D’Amico si era dimessa da assessore comunale dopo le vicende giudiziarie, riguardanti i presunti appalti pilotati della Asl. L’ormai ex consigliera è anche funzionaria dell’azienda sanitaria, finita nel mirino della procura per alcune gare d’appalto. Ieri la sua uscita di scena definitiva dal consiglio comunale. Decisione che, in qualche modo, aveva anticipato nel corso dell’ultima seduta, per “non aver ricevuto adeguato sostegno dalle forze politiche”. A prendere il posto della D’Amico, in consiglio, sarà Andrea Di Nenno.

Lascia un commento