banner
banner

Oltre 3500 articoli sequestrati in pieno centro. Continua senza sosta l’azione dei Finanzieri della Compagnia di Sulmona finalizzata a reprimere la commercializzazione di beni non conformi alla normativa europea e nazionale sulla sicurezza dei prodotti e/o riportanti segni falsi. L’incessante attività di controllo economico del territorio, finalizzata anche alla tutela della sicurezza del consumatore, ha consentito di scoprire e di sequestrare numerosi articoli di bigiotteria, esposti sui banconi di negozi gestiti da soggetti di etnia bengalese, operanti nel pieno centro di Sulmona. È stata riscontrata sia la non conformità della suddetta merce alla normativa europea e nazionale sulla sicurezza dei prodotti, sia l’irregolarità dell’etichettatura totalmente carente dell’indicazione del luogo di produzione, della denominazione del produttore nonché della presenza di sostanze e/o materiali potenzialmente nocivi per la salute dell’uomo, quali il cadmio il nichel e il piombo.Le Fiamme Gialle, coordinate dal neo Comandante Cecilia Tangredi, hanno apposto i sigilli a circa 3.600 articoli di bigiotteria il cui valore commerciale, al dettaglio, si aggira intorno ai 25.000,00 euro oltre a segnalare alla Camera di Commercio i titolari delle attività commerciali controllate per la successiva irrogazione delle sanzioni amministrative, a causa della violazione al Codice del Consumo, che prevede il pagamento di una somma da 516 a 25.823 euro. L’attività descritta fa parte di un più ampio progetto a livello Provinciale che si prefigge lo scopo di tutelare, prontamente e nel modo migliore possibile, i cittadini da prodotti potenzialmente pericolosi per la loro salute, in armonia con le indicazioni del legislatore nazionale ed anche con le raccomandazioni della Comunità Europea in materia.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com