banner
banner

l presidente del Cospa Abruzzo, Dino Rossi, residente ad Ofena, ha presentato 2 esposti alle Procure delle Repubbliche di Teramo e di Chieti per le gabbie di cattura, i cosiddetti chiusini, installate nel Parco nazionale Gran Sasso monti della Laga e nella Riserva regionale di Punta Aderci a Vasto marina, in provincia di Chieti per la cattura della fsunaxselvatica e in particolarmododei cinghiali. “Non si capisce per quale motivo si mettono queste gabbie che sono illegali”. ha dichiarato il coordinatore del Cospa, Comitati agricoltori. “Se un cittadino va a tagliare una pianta viene subito denunciato mentre per delle gabbie irregolari in aree protette non si fa nulla – ha aggiunto Rossi che è anche imprenditore agricolo – Di gabbie ne abbiamo trovate 3 a Campli e 1a a Punta Aderci, identica ad un’altra che era stata installata al lago di Penne e che abbiamo fatto rimuovere con un altro esposto del Cospa”.

Lascia un commento