banner
banner

SAN GIOVANNI TEATINO. Avviso di garanzia a chiusura delle indagini preliminari per un avvocato residente in Centro Abruzzo, sorpreso a taccheggiare, lo scorso anno, nell’Ikea di San Giovanni Teatino. L’accusa è di truffa. Stando alla ricostruzione investigativa, è venuto fuori che l’uomo era intento a scambiare le etichette con il codice a barre della merce esposta sugli scaffali: il suo intento era quello di comprare i prodotti più costosi presentandoli alla cassa con l’etichetta di quelli meno costosi, stratagemma che gli avrebbe fatto risparmiare circa 600 euro. L’uomo era stato denunciato per truffa. Il Tribunale di Chieti ha emesso l’avviso di garanzia al termine delle indagini. Tuttavia l’attività ha ritirato la denuncia. Per chi è probabile che nei prossimi giorni l’avvocato sarà prosciolto. “Sono andato alla cassa con la merce che ho acquistato. Mi hanno contestato la mancata corrispondenza ma io e mia moglie abbiamo semplicemente pagata ciò che abbiamo trovato sugli scaffali. Non ci sono immagini né video. È stata un’accusa assurda che non ha alcun fondamento”- commenta il legale.

Lascia un commento