banner
banner
banner

PRATOLA PELIGNA – “Sono stato sfiduciato da quelle persone che hanno collaborato con me fino all’altro ieri”. Esordisce così a Onda Tg Fiorenzo Schiavitti, ex Presidente del Consorzio di Bonifica Aterno-Sagittario con sede a Pratola Peligna, sfiduciato ieri dal Consiglio dei delegati. Ha preso il suo posto Nicola Lucci che traghetterà l’ente fino a nuove elezioni. La data non sarà più quella del 15 gennaio. “L’amaro in bocca è che la politica sta ritornando dentro il Consorzio”- tuona Schiavitti- “io non sono legato a nessun partito che mi poteva difendere in questo periodo. Ho lavorato da solo eccetto qualche articolo della mia associazione”. L’ex Presidente aggiunge che “a un mese dalle nuove elezioni, seppur sospese, si doveva arrivare tutti in accordo per una questione di equilibrio”. In merito alla votazione per la nuova deputazione Schiavitti precisa “che noi abbiamo preferito rimanere fuori perché non riteniamo legale quello che è stato fatto poichè è stato disatteso l’articolo 23 dello statuto”. L’ex Presidente dell’ente conclude ricordando che “il Consorzio tre anni fa aveva un disavanzo di 1 milione 550 mila euro e oggi ne ha 950 mila circa”.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento