banner
positiva-ole

SULMONA – Non sarebbe riuscita ad aprire il referto con l’esito del suo tampone molecolare e si sarebbe recata in ospedale dove doveva sottoporsi a una gastroscopia. Quando è arrivata in reparto hanno scoperto che era positiva ed è scattato il panico. L’episodio si è verificato questa mattina all’ospedale dell’Annunziata dove è stata effettuata l’accurata operazione di sanificazione dell’ingresso dell’ala vecchia e del reparto dove la donna era stata presa in carico per la prestazione sanitaria. Una leggerezza che ha mandato in fibrillazione l’ambiente ospedaliero per alcuni minuti con gli utenti che sono rimasti in fila in attesa del completamento delle varie procedure. La donna è del tutto asintomatica tant’è che il termoscanner ha rilevato la normale temperatura. In reparto si sarebbe giustificata spiegando ai sanitari di non essere riuscita ad aprire il referto del tampone e leggere l’esito. Sarebbe quindi uscita di casa, non essendo stata allertata dagli organi preposti, pur essendo positiva a sua insaputa. Gli operatori del servizio d’ordine e del reparto hanno gestito al meglio l’incresciosa situazione che lascia una morale: meglio una verifica in più.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close