banner
banner

SULMONA – Nove mesi di reclusione e pagamento delle spese processuali. È questa la pena inflitta dal giudice, Francesca Pinacchio, ad un 50 enne residente sul territorio comunale di Pettorano sul Gizio, G.T, finito sotto processo per minaccia a pubblico ufficiale. Secondo l’accusa l’imputato aveva inveito contro gli operatori del commissariato di Sulmona dopo il controllo che era scattato a seguito di una lite tra cani. Nello specifico, stando agli atti d’indagine, nell’estate del 2019 il pitbull di proprietà dell’imputato aveva aggredito due cagnolini, portati a spasso da altrettanti minori. L’episodio aveva creato non poca preoccupazione tant’è che i genitori delle ragazze si erano rivolte alla polizia. Quando gli agenti si sono presentati a casa del 50enne, sarebbero stati apostrofati e minacciati. Da qui la condanna

Lascia un commento