banner
banner

SULMONA – Il marmo è stato completamente sradicato e accantonato a un lato dell’area verde. Ed è così che la fontanella di piazza Tresca perde i pezzi nel silenzio più totale degli assidui frequentatori della Villa Comunale ma anche di residenti della zona e di amministratori. L’amara scoperta è stata fatta da un gruppo di giovani, intorno alle 1.30 di questa notte, che ha immortalato lo stato della fontana e ha proceduto con tutte le segnalazioni del caso. Questa mattina non accorgersi del fuori programma era quasi impossibile. Anche perché il grande caldo delle ultime ore spinge a ristorarsi e dissetarsi nella fontanella della centralissima piazza. E non è uno spettacolo bello da vedere. Con la fontanella che resta “scoperta” nella parte posteriore e il marmo accantonato a un lato della villa. Se si tratta di un atto vandalico è difficile pensare che gli autori del gesto hanno agito indisturbati. Come pure potrebbe essere accaduto che il marmo non era appoggiato bene ed è bastato un calcio e una “bella botta” a provocare il danno. Quello che fa acqua da tutte le parti, sicuramente, è il buon senso. La tutela dei beni monumentali che ricadono sulla città di Sulmona sarà oggetto di maggiore attenzione soprattutto con l’introduzione del daspo urbano che prevede sanzioni amministrative e, per i casi più gravi, anche ordini di allontanamento.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento