banner
banner

Domenica 21 agosto il Fuoco del Morrone arriverà alle ore 10 a Fontecchio, per approdare successivamente a Ripa di Fagnano alle 12. Alle 15 partenza verso Civitaretenga (arrivo previsto alle 16) e alle 18 la fiaccola sarà alla chiesa celestiniana di Santa Maria di Centurelli, per la perdonanza dei pastori, degli agricoltori e degli alpinisti, con gli sbandieratori Città dell’Aquila e il gruppo storico della Perdonanza Celestiniana che animeranno l’attesa dell’arrivo Fuoco. Il Movimento Celestiniano, che cura il Fuoco del Morrone, ha invitato a Centurelli i Comuni di Caporciano, Prata d’Ansidonia, Tussio, San Pio delle Camere e Navelli, in omaggio ai tre riconoscimenti dell’Unesco quali patrimoni immateriali dell’umanità: la Perdonanza Celestiniana, la Transumanza e l’Alpinismo. Sempre domenica alle 16.45, alla basilica di Santa Maria di Collemaggio, sarà scoperta la Madonna con il Bambino, opera di Saturnino Gatti, tornata all’interno della basilica stessa 13 anni dopo il sisma, e il restauro promosso e finanziato dal Munda, con la supervisione della Soprintendenza Abap delle province dell’Aquila e di Teramo e il ricollocamento effettuato con l’operato del settore Opere pubbliche del Comune dell’Aquila che ha provveduto alla realizzazione del basamento antisismico. Interverranno il sindaco Pierluigi Biondi, il vicesindaco Raffaele Daniele, l’arcivescovo dell’Aquila Cardinale Giuseppe Petrocchi, la soprintendente per archeologica, belle arti e paesaggio delle province dell’Aquila e di Teramo, Cristina Collettini, e la direttrice della Direzione regionale museale per l’Abruzzo, Federica Zalabra.

Lunedì la fiaccola entrerà nel territorio aquilano. Alle 9 ripartirà da Ripa di Fagnano per raggiungere Villa Sant’Angelo alle 10, alle 11.30 sarà a San Demetrio. Nel pomeriggio, alle 16 tappa a Sant’Eusanio Forconese, alle 18 a Fossa, alle 19.30 a Monticchio e alle 21 a Onna, per la sosta conclusiva del 22 agosto.

Da oltre quattro decenni a questa parte, il Fuoco del Morrone parte dall’eremo scelto da Pietro Angelerio per la sua predicazione, e dove ebbe la notizia di essere stato proclamato Papa il 5 luglio 1294, e raggiunge L’Aquila attraverso la strada percorsa dallo stesso monaco per raggiungere la città e ricevere le insegne pontificali nella basilica di Santa Maria di Collemaggio – da lui stesso fatta costruire –, alla fine di agosto dello stesso anno.

Lunedì 22 agosto, alle 17.30, alla sala Rivera di palazzo Fibbioni, si svolgerà il passaggio di consegne tra le Dame della Bolla e della Croce e i Giovin Signori della Perdonanza dello scorso anno e di quella di quest’anno. Si tratta dei tre figuranti principali del corteo storico della Bolla del Perdono, che in questa edizione è stato programmato per martedì 23 agosto

Intanto, sono aperte le prenotazioni per i diversamente abili attraverso il form reperibile sul sito www.perdonanza-celestiniana.it mentre il link diretto è https://forms.office.com/pages/responsepage.aspx?id=g9SKX02fIkyyd4-Z6xjGAynHat4zdcBIjHPr8vEQISlUNlQ5VlZCS1g0N01JUlBIM0VCTU9OM1BQSCQlQCN0PWcu

Le prenotazioni verranno raccolte in ordine cronologico, fino ad esaurimento dei posti riservati. L’accesso è gratuito, sia per i diversamente abili che per i loro accompagnatori. Coloro che sono affetti da disabilità motoria avranno dei posti specifici, come previsto dai piani di sicurezza. Per quanto riguarda i parcheggi, sono previste aree riservate a piazza San Marco e Largo Pischedda per le esibizioni in programma a piazza Duomo (il Gran Galà di Etoile internazionale il 24 agosto e il concerto di Fabri Fibra il 26), mentre a Collemaggio (per la serata inaugurale del 23 agosto e il concerto di Claudio Baglioni del 30), i posti auto destinati ai diversamente abili sono allestiti ai piani -2 e -3 del terminal di Collemaggio, con la possibilità, per l’accompagnatore, di far scendere la persona davanti al prato di Collemaggio, dove la stessa troverà adeguata assistenza fino all’arrivo dell’accompagnatore stesso.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com