banner
banner

SULMONA – Arresto convalidato e misura cautelare degli arresti domiciliari confermata per il 22 enne di Scanno, trovato in possesso di un chilo di droga dalla Guardia di Finanza di Sulmona. Un “market” nascosto tra la sua abitazione e il fondaco di proprietà che ha fatto scattare l’altro giorno l’arresto in flagranza di reato dalle Fiamme Gialle, convalidato poiché eseguito nei termini di legge. Nel corso dell’udienza di convalida, il giovane ha risposto alle domande del Gip, spiegando che il quantitativo di droga sequestrato era una scorta per uso personale. Il giudice Marta Sarnelli ha applicato analoga misura cautelare dei domiciliari e ha disposto il rito direttissimo, accordando i termini a difesa all’avvocato, Alessandro Margiotta, il quale si riserverà di presentare istanza affinché il giovane possa recarsi sul posto di lavoro dalle 8 .30 alle 14, essendo l’attività a conduzione familiare collocata a poche centinaia di metri dall’abitazione. Nello specifico, nelle tasche dei pantaloni del 22 enne, i finanzieri avevano trovato nove involucri contenenti cocaina per un totale di 7 grammi. Quanto è bastato per far scattare la perquisizione domiciliare e poi all’interno del fondaco in uso al giovane. Ed è proprio qui che le fiamme gialle hanno scoperto il quantitativo più consistente: 30 grammi di cocaina, 780 grammi di marijuana e 240 grammi di hascisc. Inoltre, il giovane è stato trovato in possesso di 790 euro che gli investigatori ritengono provento dello spaccio, di 2 bilancini di precisione e della chiave del lucchetto che permetteva l’accesso al fondaco. Un carico notevole che non ha permesso al giudice né di allentare né tantomeno di aggravare la misura cautelare, visto l’atteggiamento collaborativo dell’indagato con gli organi inquirenti.

Lascia un commento