banner
banner

Scoprire il mondo delle “orchidee spontanee” e la “rinascita del gambero di fiume” nella Riserva naturale regionale Monte Genzana Alto Gizio. Questo il filo conduttore delle due camminate,organizzate dal FAI con la campagna #Faibiodiversità, per comunicare quanto sia importante tutelare la biodiversità e “restaurarla laddove è compromessa”. L’appuntamento è per domenica 19 maggio. Le camminate offriranno ai visitatori l’occasione di vivere una giornata a contatto con la natura accompagnati dalle guide ambientali escursionistiche della Riserva, del Giros Abruzzo Gruppo Italiano Ricerca Orchidee Spontanee, della cooperativa Valle Luna e da Rewilding Appennine. Partenza alle ore 9.30 in largo Arischia da dove ogni 15 minuti, in gruppi di 25 persone, i visitatori partiranno per la via delle Orchidee, un sentiero arricchito da una ricca flora spontanea per scoprire, identificare e ammirare le oltre 28 specie e sottospecie di orchidee “alcune delle quali molto rare e di straordinaria bellezza” come si legge nel comunicato FAI. Un percorso che terminerà alle 12.30 per lasciare spazio alla visita del Castello Cantelmo dove la Condotta Slow Food Peligna offrirà un aperitivo a base di prodotti tipici locali e vini del territorio. Dopo il pranzo da consumare in ristorante o nell’area pic nic del Parco di Archeologia Industriale, il programma prosegue alle ore 16 con la scoperta delle origini della biodiversità sul fiume Gizio.

Lascia un commento