banner
banner

POPOLI – Scatta la psicosi in Centro Abruzzo per il borseggiatore che si finge chirurgo pur di rubare ai commercianti. Salgono a tre i furti messi a segno negli ultimi mesi dall’uomo che sta seminando il panico, dentro e fuori la città. L’ultima segnalazione arriva da Popoli per il furto perpetrato ai danni di una commerciante che lavora in un esercizio che vende prodotti dolciari. Il tizio “garbato e gentile” si è presentato nell’attività per chiedere informazioni circa alcuni prodotti da acquistare al momento. Mentre stava scegliendo la merce da riportare a casa ha ricevuto una telefonata. E’ proprio grazie alla conversazione telefonica che il borseggiatore è riuscito a distrarre l’esercente e a mettere le mani nella sua borsa. Ha rubato portafoglio, denaro contante e documenti per un importo complessivo di circa seicento euro. Tornato il proprietario la donna ha raccontato la disavventura e insieme hanno sporto regolare denuncia ai Carabinieri. L’episodio risale a diverse settimane fa ma solo oggi, grazie al servizio di Onda Tg, la vittima ha “riconosciuto” il suo borseggiatore. La descrizione corrisponde: un uomo sulla sessantina, alto un metro e settantacinque, brizzolato, camicia bianca e cappotto nero. Negli ultimi giorni si è fatto vedere a Sulmona e Pratola Peligna. Ha prima rubato appena cinquanta euro in contanti in un negozio del centro storico di Sulmona e poi si è spostato nella piazza di Pratola per raggirare un’altra commerciante, rubando duecento euro in contanti dal suo portafoglio. Le vittime sono quasi sempre donne. I Carabinieri di Sulmona stanno cercando di risalire all’identità dell’uomo che, a quanto pare, agisce nel circondario da diverse settimane. Secondo i militari, quello che a tutti gli effetti sta diventando il “chirurgo” del furto, potrebbe arrivare proprio dal pescarese.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com