banner
banner

SULMONA – Fra meno di 48 ore inizierà di fatto la ristrutturazione del mercato di piazza Garibaldi a Sulmona dopo anni di lavoro fra studi e concertazioni, ma non senza polemica. Gli unici a restare con l’amaro in bocca sono proprio gli spuntisti vista la nuova planimetria che sarà adottata. Da Palazzo San Francesco si è scelta la strada della legalità e la rimodulazione dei posteggi per frenare il fenomeno dell’abusivismo. Per questi motivi il numero sarà ridotto da 161 a 105 e non si escludono proteste da parte dei spuntisti proprio in concomitanza all’avvio del restyling dello storico mercato. Sono 56 infatti le persone che perdono il posto ma la nuova planimetria razionalizza l’occupazione del plateatico introducendo i corridoi di soccorso e dei disabili, applicando il cosiddetto concetto di “entrata libera”, un complesso di azioni finalizzate al miglioramento dell’accessibilità delle persone con disabilità ai banchi delle merci esposte. Qualcuno insomma resta sempre scontento e per sabato mattina non si annuncia una giornata troppo serena nonostante il provvedimento di ristrutturazione e riqualificazione del mercato è atteso da anni.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento