banner
banner

SULMONA – Tutti in dad nella giornata del 20 ottobre. Sembra di tornare indietro nel tempo, quando la pandemia costringeva studenti ed operatori scolastici a schierarsi dietro ad un pc. E invece è quello che sta accadendo nell’Istituzione d’Istruzione Superiore “Ovidio” dopo le ultime evoluzioni sulla curva epidemiologica. Tutte le classi del Liceo Vico, Classico e Artistico sono state poste in dad in via precauzionale, per la giornata del 20 ottobre, al fine di procedere alla capillare sanificazione degli ambienti scolastici. Un provvedimento di carattere prudenziale, volto a bloccare l’avanzata del virus nell’ambiente scolastico, dal momento che la nuova normativa prevede l’attivazione dell’isolamento fiduciario in caso di positività di una docente con lo svolgimento del tampone per le classi ad essa collegate nonchè la ricostruzione dei contatti stretti da porre in quarantena in caso di contagio di uno studente. Al momento sono solo due i casi rilevati, entrambi messi a referto nella giornata di oggi: una docente di 56 anni legata a sette classi e uno studente di 14 anni che frequenta la classe prima del Liceo Vico. Le otto classi si sottoporranno a tampone mentre tutte le altre svolgeranno le lezioni da remoto, a titolo precauzionale. Nelle ultime ore sono arrivate inoltre nuove segnalazioni di sospette positività da parte di alcuni studenti, anche con la manifestazione dei tipici sintomi da Coronavirus. Insomma la tranquillità dei giorni scorsi è ormai da considerarsi un capitolo chiuso. Il provvedimento di dad, adottato dal Dirigente scolastico Caterina Fantauzzi, è volto solo alla sanificazione degli ambienti. (a.d’.a.)

banner

Lascia un commento