banner
banner

PACENTRO – Si sente male nella notte e muore in casa dopo essere risultato positivo al tampone. La tragica vicenda è capitata a un pacentrano di 65 anni, G.S., che è deceduto alle prime luci dell’alba nella sua abitazione. Intorno alle quattro di questa notte, dopo un improvviso malore, era stato allertato il centralino del 118. I sanitari hanno prestato le prime cure ma l’uomo è morto poco dopo. Nella giornata di ieri, dopo un breve passaggio in ospedale, aveva effettuato il tampone ed era stato dimesso presso il proprio domicilio. L’uomo in realtà si era sottoposto due volte al test rapido, risultato prima positivo e poi negativo. Sì è quindi deciso di ricorrere al tampone molecolare. La notizia della positività al Covid è arrivata proprio questa notte. È stato quindi attivato il protocollo che prevede una serie di procedure per trattare la salma. La notizia ha gettato nello sconforto l’Intero paese, congiunti in primis che ora, almeno alcuni, si trovano in sorveglianza attiva visto lo stretto contatto. Una storia triste che non avrebbe risparmiato momenti di fibrillazione. È un dramma nel dramma, ovvero non poter stare vicino al proprio congiunto deceduto prima dell’ultimo saluto. Del caso sono stati informati il sindaco e i Carabinieri come da prassi unitamente alla Asl. L’operazione è stata eseguita dalle onoranze funebri Di Due. Va detto che l’uomo, che purtroppo finisce nell’elenco nero dei decessi legati al Covid, aveva una serie di problematiche pregresse per cui sarà l’Istituto Superiore della Sanità a pronunciarsi in merito alle cause del decesso. “Si tratta di un malato oncologico che ha lottato contro il male del secolo. Non avendo avuto contatti e avendo noi utilizzato tutti i dispositivi e le misure del caso non riusciamo a comprendere come il decesso possa essere legato al virus”- commentano i familiari ai quali vanno le nostre condoglianze. Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com