banner
banner

SULMONA – Intraprendere un percorso che porti Sulmona a diventare un modello di prevenzione, partendo della conoscenza dell’attuale livello di vulnerabilità del costruito per arrivare alla valutazione di una strategia di messa in sicurezza della città. Questo il senso dell’incontro fra il sindaco Annamaria Casini e l’ordine di architetti, ingegneri, geometri e geologi, previsto per il prossimo 23 novembre alle ore 16 presso la Sala Consiliare di Palazzo San Francesco. Obiettivo del summit è costituire un gruppo di lavoro su base volontaria e gratuita per supportare una strategia di prevenzione della città di Sulmona. Comincia a prendere piede la famosa task force che ha il compito di censire l’intero patrimonio urbano. Se ne è convegno dello scorso 22 ottobre al Cinema Pacifico e nell’ultimo incontro con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. L’equipe di tecnici, voluta dal sindaco Annamaria Casini, servirà a realizzare una sorta di curriculum vitae di ogni singolo edificio. Nel corso dell’incontro si dovrà illustrare una proposta di intervento perché la messa in sicurezza del capoluogo peligno si faccia sul serio. Il sisma di fine ottobre, con epicentro Norcia, ha recato non pochi problemi alle infrastrutture cittadine. Il Ponte Capograssi è stato prima transennato e poi riaperto dopo lo spostamento dei giunti strutturali. Il complesso dell’Annunziata non è ancora accessibile dopo il distacco del concio di gronda. Entrambi, su richiesta del Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, sono stati attenzionati al Governo assieme alle scuole.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento