banner
banner

SULMONA. Tutti in carrozza. Si parte. Sul binario uno della stazione ferroviaria di Sulmona passa il treno del rilancio. Il “biglietto” da staccare è per domenica per non perdere l’occasione di girare le aree interne con lo storico convoglio. In 6800 sono pronti a salire a bordo della Ferrovia dei Parchi. Il dato, che di fatto conferma il tutto per esaurito, supera le statistiche dello scorso anno quando, da giugno a settembre, in 6 mila erano saliti sul treno per ammirare i borghi incontaminati delle aree interne. Il dato, che arriva dagli operatori del settore, conferma la formula vincente del treno storico che da anni traghetta il turismo dei piccolo centri. Secondo gli operatori il sold out è pressocchè assicurato. Il primo appuntamento in calendario è per domenica 23 giugno per un viaggio tra natura, tradizioni ed usanze. Due le partenze programmate a luglio: domenica 21 e domenica 28. Ad agosto ampia scelta. Si comincia domenica 4 per proseguire nei fine settimana successivi (10 e 11, 17 e 18, 24 e 25, 31). Quattro appuntamenti, in fine, sono stati fissati a settembre: domenica 1, domenica 8, domenica 15 e domenica 29). Gli itinerari sono tutti concentrati tra la Maiella e gli Altipiani (località di sosta: Campo di Giove, Palena, Pescocostanzo, Roccaraso), l’Alto Sangro (Alfedena, Barrea, Castel di Sangro) e il gradito ritorno dei treni storici, dopo una prolungata assenza, nell’Alto Molise (San Pietro Avellana, riserva di Montedimezzo, Carovilli, Pietrabbondante), in attesa che la linea riapra nella sua interezza fino a Carpinone e Isernia. Ciò dovrebbe avvenire nel 2025. Lo scorso anno in 33 mila erano saliti a bordo dello storico convoglio che, grazie all’agenzia Pallenium Tourism che si occupa dell’organizzazione

Lascia un commento