banner
banner

SULMONA – Elaborare progetti per approfondire e coltivare il legame, che da qualche anno intercorre, tra la città di Sulmona e l’Australia. E’ questo il senso della trasferta romana della Giostra Cavalleresca di Sulmona che sta conoscendo più da vicino la cultura australiana. Su invito dell’Ambasciatore d’Australia in Roma Greg French, alcuni membri del direttivo Giostra Cavalleresca di Sulmona sono stati invitati infatti all’evento culturale “Australian Focus” dedicato al cinema Australiano. L’Ambasciatore è stato messo al corrente anche del legame storico che unisce le due nazioni: la storia di Campo 78. Gabriella Di Mattia ha donato una copia del suo libro all’alto esponente diplomatico con l’invito a visitare l’ultimo campo di prigionia custode di una straordinaria storia australiana. Ad accentuare l’interesse ha contribuito anche il film trasmesso nella prima serata dell’Australian Focus. Artefice del consolidamento del legame tra Sulmona e l’Ambasciata è il Console Louise Smith che lo scorso luglio impersonò la Regina Giovanna D’Aragona nel corteo storico della Giostra Cavalleresca di Sulmona. Il Console Smith da tempo porta avanti un prezioso lavoro diplomatico per espandere a livello internazionale le bellezze e le straordinarie potenzialità di uno scrigno d’Abruzzo così ricco di storia. Non a caso Sulmona e la Giostra sono entrati nei canali diplomatici dell’Ambasciata australiana. Alla trasferta romana partecipano, fra gli altri, il Presidente Onorario della Giostra Mimmo Taglieri, il responsabile della Giostra Europea Dino Iacobucci e il Capitano del Borgo San Panfilo Paolo Alessandroni.

Andrea D’Aurelio

(Foto Umberto D’Eramo)

banner

Lascia un commento