banner
banner

POPOLI. Aveva scavalcato il ponte, dopo una breve rincorsa, con il fine ultimo di togliersi la vita. A salvarlo in extremis sono stati i carabinieri. L’episodio, che ha visto protagonista un 48enne della zona, è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri a Popoli. L’uomo, che ha diverse problematiche sulle spalle, stava camminando lungo la strada quando, dopo aver notato la pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile, ha cominciato a correre verso il ponte del Beato Nunzio Sulprizio della strada statale 5, che è alto 15 metri. I militari, sapendo che già in passato aveva tentato simili gesti, lo hanno afferrato per le gambe, riuscendo a salvarlo in extremis . A quel punto l’uomo è stato trasferito in ambulanza nell’ospedale di Pescara dove sarà sottoposto probabilmente ad un ricovero coattivo. Solo la prontezza dei riflessi dei carabinieri del radiomobile ha evitato una tragedia

Lascia un commento