banner
banner

COCULLO – In vista dell’edizione attuale del Rito dei Serpari a Cocullo, in programma il 1° maggio, il prossimo Sabato 13 Aprile, con inizio alle ore 9,30, nella sala Consiliare del Comune di Cocullo, avrà luogo un Convegno dal titolo: “La Festa di San Domenico Abate e Rito dei Serpari patrimonio culturale delle Comunità dell’Appennino”.

L’obiettivo è quello di ripartire da quanto fatto sul percorso di candidatura della Festa e del Rito a patrimonio immateriale UNESCO, che la pandemia ha inevitabilmente interrotto.

Ripartendo dai temi portati all’attenzione nel convegno tenutosi nel 2018 dal titolo “Piccole comunità e piccoli comuni d’Italia: un progetto di salvaguardia”, si ritiene oggi, che quei temi sono ancora più attuali, la candidatura Unesco della Festa di San Domenico e del Rito dei serpari come una “vetrina” della attuale situazione nelle aree interne dell’Appennino dove lo spopolamento delle comunità locali potrebbe compromettere la sopravvivenza di tradizioni che oggi costituiscono la ricchezza culturale dell’Italia intera.

Per conoscere meglio i contenuti e soprattutto gli obiettivi del convegno abbiamo ascoltato il giornalista Pasquale D’Alberto, uno degli organizzatori del convegno e sempre presente, ed infaticabile organizzatore, nelle iniziative colturali e tradizionali del territorio.

Intervista sul servizio televisivo ONDA TV:

Lascia un commento