banner
banner

Sarà ricordata domani, 24 gennaio, la tragedia di Monte Cefalone, quando un elicottero del 118, con a bordo sei persone, precipitò. Le vittime: il Comandante Gianmarco Zavoli, pilota di provata esperienza con all’attivo centinaia di ore di volo, scrupoloso e meticoloso nel suo lavoro. Mario Matrella tecnico di volo, verricellista esperto, preciso e puntuale, appassionato scalatore e arrampicatore. Davide De Carolis, soccorritore del Soccorso Alpino e Speleologico, amante del suo lavoro, fu tra i primi ad arrivare a Rigopiano. Giuseppe Serpetti, Peppone per la sua mole, esperto infermiere professionale con la partecipazione a innumerevoli interventi. Valter Bucci, medico rianimatore anche lui membro del Soccorso Alpino, l’amico, l’amicone di tutti per il suo carattere gioviale e pronto con una battuta a sdrammatizzare ogni situazione difficile.

Per ricordare le sei vittime sarà celebrata una santa messa presso la chiesa delle Anime Sante a L’aquila. Alle 19.00, a Campo Felice, ci sarà, invece, una fiaccolata realizzata dagli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo.

banner

Lascia un commento