banner
banner

Fondi per creare nuova  imprenditoria nel settore agricolo: è stato pubblicato un nuovo bando, il terzo in 4 anni, nell’ambito del quale la Regione Abruzzo, su impulso dell’Assessorato all’Agricoltura, stanzia ulteriori 1,5 milioni di euro per il primo insediamento dei giovani agricoltori. L’avviso, relativo all’intervento 6.1.1 denominato “Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per i giovani agricoltori” è finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR), e definisce criteri e procedure per realizzare azioni a sostegno dello sviluppo delle aziende agricole abruzzesi. Potenziali beneficiari del sostegno sono i giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni, non compiuti al momento di presentazione della domanda, che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola.
“Questo terzo bando in 4 anni – afferma il vice presidente della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente – rappresenta un ulteriore tassello di un progetto più ampio a sostegno delle giovani generazioni in agricoltura che stiamo portando avanti sin dal primo giorno del mio insediamento.  Abbiamo già finanziato 791 progetti nell’ambito del ‘Pacchetto giovani’ e ‘Nuovo insediamento’ – continua Imprudente – e continuiamo a gestire una mole di richieste talmente elevata da aver indotto l’Assessorato a prevedere un’ulteriore assegnazione di 8 milioni di euro per gli scorrimenti di graduatoria. Il ricambio generazionale nel comparto, elemento cardine del Piano Strategico della Politica Agricola Comunitaria – conclude il vice presidente – rappresenta uno degli obiettivi prioritari del mio programma di mandato per dare ulteriore slancio alle imprese agricole abruzzesi e frenare il fenomeno dello spopolamento delle aree interne”.
L’intervento risponde al duplice obiettivo di incentivare la costituzione di imprese in grado di garantire l’attività nel medio periodo e favorire l’introduzione di giovani nel settore, per l’ammodernamento del comparto e per il ricambio generazionale.

Lascia un commento