banner
desantis
Il Comune continua ad attuare procedure di gara in cui è decisivo l’elemento del massimo ribasso, che alletta Ditte di ogni provenienza ed anche di capacità gestionale difficile da comprovare, con conseguenti rischi per l’efficacia del servizio e per il mantenimento del livello retributivo dei dipendenti. In particolare, per il servizio di pulizie del Progetto Case, non è bastata l’esperienza del precedente affidamento ad una Ditta che fece un ribasso del 50% e che poi ridusse le ore e, quindi, lo stipendio, ai 35 dipendenti del 20%! Infatti, la nuova gara, dopo 2 anni di proroga,  per lo stesso servizio e per la durata di due anni, che scade il 7 Aprile, prevede l’identica discutibile procedura per cui,  temo, sortirà gli stessi negativi effetti per le maestranze e per il Comune. L’importo della gara di 1.660.000 è appetibile e, senza gli opportuni correttivi valutativi delle offerte sul Piano qualitativo, si rischia di penalizzare gli addetti e di non offrire un servizio soddisfacente agli inquilini. Il mancato adeguato servizio spesso è motivo addotto dagli inquilini per non pagare il canone di compartecipazione, cosa che contribuisce ad aumentare il buco milionario dell’indebitamento Comunale. Forse è giunto il momento di adottare con coraggio metodi di gara più incisivi, che meglio possano garantire la qualità delle prestazioni e delle opere, secondo il capitolato d’appalto.

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Per continuare ad utilizzare il sito bisogna consentire i cookie maggiori info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close