banner
banner

In seguito alle riunioni del tavolo tecnico delle scorse settimane, il sindaco Biondi dichiara: “Il progetto di collegamento ferroviario L’Aquila-Marsica ha superato il primo importante scoglio rappresentato dal rapporto tra costi e benefici, in base a quanto emerge dalle ‘analisi di fattibilità. È bene ricordare come l’intervento di collegamento tra L’Aquila e Tagliacozzo – funzionale a intercettare l’itinerario Pescara-Roma – che da sempre consideriamo prioritario per avvicinare la nostra città alla Capitale, sia stato inserito nell’Appendice n. 10 ‘Quadri esigenziali e Documenti di Fattibilità delle Alternative Progettuali’ dell’Aggiornamento 2023 del Contratto di programma Investimenti tra Rete ferroviaria italiana (RFI) e ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 2022-2026, dopo il nostro incessante impegno volto a far costituire l’apposito gruppo di lavoro che, dal 2022, sta concentrando i propri sforzi proprio nell’analizzare la fattibilità dell’opera. Allo studio ci sono due possibilità, quella del collegamento con Carsoli e quella con Tagliacozzo, entrambe con dei pro e dei contro e ora andranno valutate con attenzione perché sono chiaramente in ballo i destini delle aree interne. Se la soluzione Carsoli è considerata preferibile dai tecnici perché in grado di assicurare tempi di percorrenza inferiori e perché la cittadina è dotata di casello autostradale in entrambi i sensi di marcia, la soluzione Tagliacozzo, pur avendo il casello solo in direzione Roma-L’Aquila, intercetta maggiori volumi di domanda e permette la prosecuzione su Pescara e la Marsica. Tutte e due le ipotesi, in ogni caso”, sottolinea il sindaco, “risultano soddisfare l’analisi costi-benefici e questo è determinante per andare avanti nel lavoro e garantire maggior respiro alle vie di comunicazione delle nostre aree”, conclude il sindaco.

Lascia un commento