banner
banner

SULMONA – Alzare la voce quando si ritiene di avere ragione alla fine paga. Così ha fatto la società del Sulmona Basket 1956 che si era detta pronta a protestare se gli fosse stato negato nella serata di ieri l’utilizzo del Palazzetto dello Sport di via XXV Aprile, regolarmente pagato, per gli allenamenti dell’under 18. Il Comune lo scorso giovedì aveva ordinato il divieto di accesso al Palsport il lunedì, mercoledì e venerdì perché negli stessi giorni avrebbe avuto spazio l’altra società del Basket Centro Abruzzo. Ciò non è andato giù al Sulmona 1956 che, dopo aver chiesto chiarimenti al Comune, ha riottenuto in parte quello che gli spettava e cioè la serata di venerdì 6 ottobre dalle 21.15 alle 22.15 e la protesta è dunque rientrata. Il resto rimane però immutato con le giornate di lunedì e mercoledì della prossima settimana ancora in possesso del Basket Centro Abruzzo mentre al Sulmona 1956 toccherà allenarsi martedì e giovedì dalle 17 alle 19. Il Comune, riferisce la società del Sulmona Basket 1956, si riserva di valutare attentamente la situazione nei prossimi giorni al fine di non penalizzare le attività meritevoli. Il problema insorto è una conseguenza delle divisioni che hanno portato alcuni alla fuoriuscita dal Basket Centro Abruzzo per creare, un anno fa, il Sulmona 1956. In atto c’è una vera e propria battaglia perché il Basket Centro Abruzzo non intende svincolare una decina di ragazzi dai 16 ai 18 anni che hanno preso la decisione di aderire alla nuova squadra. Adesso si stanno allenando sotto la guida del coach Mario Petrilli ma, senza la possibilità di svincolo, non possono partecipare ai campionati FIP e sarà così fino a quando rimarranno in ostaggio.
Domenico Verlingieri

Di Ads

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com