banner
banner

Domenica 25 febbraio, al Teatro Caniglia di Sulmona, la Camerata Musicale supera il traguardo dei 1503 concerti realizzati dalla sua fondazione in 71 anni di intensa attività. In cartellone il quintetto d’archi e pianoforte “Wiener KlavierQuintet”, composto dal violinista austriaco Gernot Winischhofer, dalla giovanissima violinista ucraina Sofia Marchak , alla viola Marcello Defant, al violoncello lo spagnolo Luis Zorita e al pianoforte il giovane affermato talento di Ilaria Loatelli. Eseguiranno di Luigi Boccherini il Quintetto per archi n. 10 in la maggiore, il Quintetto per pianoforte e archi del compositore veneto Ermanno Wolf-Ferrari. Nella seconda parte del programma sarà eseguito il Quintetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 44 del compositore, pianista e critico musicale tedesco Robert Alexander Schumann, considerato uno degli iniziatori del romanticismo musicale nonché uno dei suoi più importanti esponenti. Il Quintetto per pianoforte e quartetto d’archi scritto tra il settembre e ottobre del 1842 fu eseguito i primi di gennaio del 1843 per la prima volta dai musicisti dell’Orchestra di Lipsia e al pianoforte Clara Schumann, sua moglie, a cui l’opera era dedicata.

L. Boccherini(1743-1805) Quintetto per archi n. 10 in la magg.Allegro moderato, Minuetto – Tempo giusto, Andantino con un poco di moto,Allegro giusto

E. Wolf-Ferrari (1876-1948) Quintetto per pianoforte e archi, Tranquillo ed espressivo, Adagio Capriccio.Gagliardo e vivace assai,Finale. Sostenuto molto-Allegro

R. Schumann(1810-1856) Quintetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 44, Allegro brillante In Modo d’una Marcia Un poco largamente Scherzo. Molto vivace Allegro ma non troppo

Il prossimo appuntamento della Stagione che si avvia a conclusione prevede un “Omaggio a Pino Daniele” che vedrà ospiti speciali Tullio De Piscopo e Tony Esposito con l’orchestra diretta dal M° Antonello Capuano che cura anche gli arrangiamenti dei brani in programma. 

Lascia un commento