banner
banner

“Accogliamo con grande soddisfazione l’aggiudicazione dei lavori di raddoppio della tratta da parte di RFI. Un passo fondamentale per il progetto di velocizzazione della linea Roma-Pescara. Nonostante siano state espresse critiche e perplessità, specie in campagna elettorale, per questa opera si sta lavorando seriamente e si raggiungerà il risultato di realizzarla”. E’ il commento del Presidente della giunta regionale , Marco Marsilio, alla notizia dell’aggiudicazione dei lavori  per il raddoppio di una nuova tratta. Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS, ha aggiudicato infatti, la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di realizzazione del raddoppio dei binari dei lotti 1 e 2 del progetto di potenziamento della linea Pescara – Roma, al raggruppamento temporaneo di imprese composto da ETERIA CONSORZIO STABILE SCARL e SALCEF. La gara del lotto 1 Interporto d’Abruzzo – Manoppello ha un valore di 142,7 milioni di euro mentre quella del lotto 2 Manoppello – Scafa ha un valore di 334,9 milioni di euro. Entrambe le gare sono finanziate anche con Fondi Sviluppo e Coesione (FSC).

“Siamo entusiasti del nuovo passo nell’aggiudicazione e non vediamo l’ora che i cantieri prendano forma – ha aggiunto Marsilio – Proseguiremo con la progettazione esecutiva e con l’apertura dei cantieri. Nei prossimi giorni con Rfi presenteremo il dibattito pubblico, l’ultima fase cruciale per la tratta precedente, Pescara-Chieti passando per San Giovanni Teatino, dove RFI presenterà soluzioni innovative, confrontandosi con la comunità e le amministrazioni locali”.

I lavori per la tratta Interporto d’Abruzzo – Manoppello consistono nel raddoppio della linea che si estende per circa 5 km in stretto affiancamento al binario esistente. In progetto sono previsti diversi interventi riferiti alle viabilità sia per ripristinare le strade interferite dalla sede ferroviaria sia per garantire i collegamenti a seguito della eliminazione dei due passaggi a livello. Sarà inoltre prevista una nuova Sottostazione elettrica per far fronte al potenziamento della linea. Il progetto prevede infine l’adeguamento della stazione di Manoppello con interventi di miglioramento dell’accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche.

Gli interventi per la tratta Manoppello – Scafa consistono nel raddoppio di linea per circa 8 km, parte in stretto affiancamento e parte in variante di tracciato per consentire il superamento dell’autostrada A25 e del fiume Pescara. Saranno realizzati i necessari interventi di ricucitura con la viabilità esistente, eliminato un passaggio a livello e adeguate le stazioni di Scafa e Alanno, quest’ultima con sottopasso ciclopedonale e nuovi parcheggi destinati ad autovetture ed autobus di linea.

L’aggiudicazione dei due bandi precede di alcuni giorni l’avvio del dibattito pubblico relativo al tracciato Pescara-Chieti-Interporto d’Abruzzo. Gli interventi si inseriscono nel più ampio piano di RFI per il potenziamento della linea Roma – Pescara, che al termine degli interventi garantirà una riduzione tempi di percorrenza e un incremento della frequenza dei treni.

Lascia un commento