banner
banner

Un finanziamento di 2,1 mln di euro per progetti di inserimento in favore dei soggetti affetti da autismo. Le risorse erogate rientrano nel Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità con la particolare destinazione riservata agli autistici. Nell’erogazione del contributo straordinario il governo ha indicato finalità e criteri per l’uso delle risorse stesse. I progetti dunque dovranno riguardare interventi di assistenza socio sanitaria, percorsi di socializzazione, progetti volti a dare sostengo agli enti locali per l’attività scolastica dei ragazzi autistici, progetti di inclusione lavorativa e progetti sperimentali in tema di residenzialità per il miglioramento della qualità della vita. Soddisfazione da parte l’assessore regionale alle Politiche sociali, Pietro Quaresimale: “Si tratta di una novità assoluta perché per la prima volta vengono erogate risorse finanziarie al di fuori della programmazione annuale per potenziare progetti o avviare nuove esperienze di inclusione. E su questo terreno ci muoveremo nel senso che le risorse straordinarie saranno tutte destinate a dare un aiuto concreto e fattivo alle persone affette dal disturbo dello spettro autistico. Il campo di intervento che ci propone il governo è molto ampio ed è per questo che nei prossimi giorni, dopo una consultazione con gli uffici regionali, è mia intenzione avviare un confronto con i soggetti, pubblici e privati, che sul territorio garantiscono una serie di servizi verso le persone affette da autismo”, conclude Quaresimale.

Lascia un commento