banner
banner

“Un nucleo industriale che in due decenni si è dimezzato. All’interno di un territorio al confine tra Abruzzo e Lazio, definito ‘porta dell’Abruzzo’, che invece ha un potenziale grandissimo per insediamenti industriali e commerciali. Fondamentale investire sugli imprenditori, riducendo costi e tasse, per metterli in condizione di offrire di nuovo occupazione e produrre ricchezza”. Lo ha dichiarato il segretario regionale della Lega, Luigi D’Eramo, deputato uscente e ricandidato come capolista al proporzionale alla Camera, durante un incontro, stamattina, col mondo dell’imprenditoria e alcuni amministratori di Carsoli.

“Abbiamo incontrato alcuni rappresentanti delle attività produttive più significative del territorio e abbiamo raccolto le problematiche vissute quotidianamente. Da fiorente nucleo industriale con insediamenti che fino a qualche anno fa erano punto di riferimento di tutto il Centro Italia e non solo, l’area del Carseolano oggi si trova a fare i conti con tasse esose, evidenti problemi con i servizi idrici e imprenditori che per portare avanti le loro attività si vedono costretti a cambiare territorio. Dal 26 settembre il governo di Centrodestra, visto che siamo certi che la coalizione, unita e coesa, vincerà, con una posizione centrale della Lega, tornerà ad aprire la strada agli imprenditori per riportare lavoro, per investire sui giovani e le eccellenze di tutto l’Abruzzo”, , la riflessione del candidato D’Eramo, che questa sera accoglierà a Pescara il leader nazionale Matteo Salvini. .

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com