banner
banner

SULMONA – L’incubo della gara per i due nuovi bus urbani è finito. Finalmente arriva l’aggiudicazione definitiva che potrà dare nuovo impulso per un parco mezzi datato e obsoleto. Con determina dirigenziale firmata dal Segretario Generale, Nunzia Buccili, è stata messa nero su bianco l’aggiudicazione definitiva dell’appalto della fornitura di n.2 autobus di tipo urbano con motorizzazione a metano “in favore dell’Impresa “Carind Internetional Srl” con sede in Spoleto, in via III Settembre snc, che ha offerto il ribasso del 0,7% e quindi per un prezzo netto di 292.998,00 oltre Iva”. Il finanziamento dell’opera di importo totale pari ad € 366.000,00, è previsto mediante contributo regionale per € 300.000,00 e per € 66.000,00 con avanzo economico. “L’aggiudicazione definitiva”- si legge nella determina pubblicata sull’Albo Pretorio- “diverrà efficace nei confronti della ditta aggiudicataria dopo la verifica del possesso dei requisiti prescritti da effettuarsi a cura della Centrale Unica di committenza”. Una rondine non fa primavera come due bus non risolveranno le annose criticità del trasporto pubblico urbano. Ma due nuovi bus in strada sicuramente daranno manforte a un parco mezzi da rinnovare, come dimostrano le continue soppressioni delle corse con utenti e studenti che vengono spesso lasciati a piedi. Su venti autobus che fanno parte del parco mezzi, solo sette sono in grado di garantire il regolare svolgimento del servizio. Ora si aggiungono gli altri due arrivati con la gara d’appalto, predisposta su impulso degli ex assessori Alessandra Vella e Antonio Angelone. Ma l’obiettivo resta quello dell’esternalizzazione- come ha rimarcato il vice sindaco Luigi Biagi- mentre il Comune intende mettere mano anche al deposito dei trasporti con un’operazione di bonifica, senza venir meno alla concertazione con Tua per evitare la sovrapposizione di corse e orari.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com