banner
banner

SULMONA – Si allenta la morsa del virus nella coda della prima parte dell’ondata autunnale ma il post emergenza continua a tenere con il fiato sospeso le strutture sensibili del territorio. È il caso della clinica che opera in città che nelle ultime 48 ore ha fatto registrare un’altra positività tra gli operatori, rilevata in base al comune di residenza. Il fronte non si spegne anche se sin dall’inizio risulta sotto controllo per via delle forme blande e gestibili delle nuove infezioni e per la copertura booster sui pazienti fragili. Il virus continua a fare breccia anche nell’ospedale di Sulmona dove si è registrato il contagio di un operatore socio sanitario. Per il resto la curva epidemiologica continua a scendere, se si analizzano i tamponi tracciati. Dalle 35 positività della scorsa settimana (quella precedente ne erano 31) si è passati alle 28 odierne, comprese 3 reinfezioni, così distribuite: Sulmona 11, Raiano 4, Castel di Sangro 4, Roccaraso 3, Scontrone 2Pratola Peligna 1 Pescasseroli 1, Introdacqua 1,Castelvecchio Subequo 1. Il capoluogo peligno è l’unico comune ad andare in doppia cifra mentre non si placa il fronte raianese. A referto oggi compaiono anche 221 guarigioni, elaborate nell’arco dell’ultima settimana, che fanno scendere a quota 428 il numero degli attuali positivi sul territorio. In calo anche il tasso di ospedalizzazione. Sono 10 i degenti di cui uno ancora ricoverato in terapia intensiva.

Lascia un commento