banner
banner
banner

SULMONA – Basta alle fiabe sui campanili. Cambio di passo ed unità. Il PD di Sulmona batte un colpo sul caso politico del Cogesa e si appella a tutte le forze in campo per superare lo stato di crisi, non senza le dovute considerazioni. “Rivendichiamo ed approviamo con forza le scelte del comune di Sulmona e di tutti coloro che si stanno assumendo la responsabilità di una svolta trasparente per garantire un futuro al Cogesa, nello stesso tempo non rinunciamo a fare un appello a tutte le parti in campo affinché si adoperino per facilitare la manovra di inversione di rotta.
E’ quello che ci chiedono i cittadini: quelli delle Marane per anni fiaccati dai disagi della discarica e quelli del centro cittadino e di tutte le comunità dei comuni limitrofi che meritano un servizio efficiente”- scrivono i dem sulmonesi. “E’ quello che dobbiamo agli operatori della società che non possono essere lasciati in balia degli eventi, preoccupati da una prospettiva societaria incerta.
E’ quello che abbiamo il dovere di fare come forze politiche e amministratori per onorare il mandato elettivo nel rispetto della buona amministrazione, della sostenibilità dei bilanci, della trasparenza e dell’efficienza dei servizi”- continuano. Poi la stoccata a Biondi. “Al primo cittadino del capoluogo diciamo: la smetta di raccontare fiabe sui campanili e, se ne è capace, si adoperi per attivare immediatamente un servizio di raccolta differenziata nella sua città che vanta il vergognoso primato di essere il fanalino di coda di gran parte della penisola, costringendo territori virtuosi a ricevere il peso delle sue negligenze. Tutti lavorino per il futuro del nostro territorio e per quello dei nostri figli”.

banner

Lascia un commento