banner
banner

SULMONA – Il fascicolo aperto dalla Polizia è per presunto incendio doloso. L’esito degli accertamenti eseguiti sul posto dalla Squadra Anticrimine del Commissariato di Sulmona e dalla Scientifica farebbero pensare che l’incendio divampato ieri sera in via Valle ai danni di una Ford Eco Gialla, di proprietà di un giovane operaio residente in quel quartiere, possa essere doloso. Ma il condizionale è d’obbligo. Perché né Vigili del Fuoco e né Polizia si sono sbilanciati più di tanto sulla natura del rogo. L’attività d’indagine però mira a far luce sul caso e raccogliere tutti gli elementi possibili per accertare o scartare l’ipotesi dolosa che al momento è la più accreditata. Dopo le fiamme e la paura di ieri sera questa mattina la Polizia Scientifica è tornata sul posto per effettuare tutte le verifiche del caso e dalle analisi eseguite su alcune parti del veicolo si evince che quell’incendio, partito dalla zona anteriore sinistra, potrebbe essere stato provocato. Tracce di liquidi infiammabili non sono state rinvenute dai Vigili del Fuoco di Sulmona che ieri sera sono intervenuti sul posto per domare le fiamme. Ma le risultanze delle analisi della Scientifica stanno spingendo gli investigatori a indagare per incendio intenzionale e a individuare un possibile piromane. Certo è che qualche dubbio rimane. L’orario in cui è avvenuto il fatto, ad esempio, resta anomalo. L’auto avrebbe preso fuoco intorno alle 22.20 e a lanciare l’allarme al centralino del 115 sarebbe stata una condomina che ha sentito un forte boato e si è immediatamente affacciata alla finestra per controllare la situazione. Poi sono arrivati i Vigili del Fuoco e numerosi residenti si sono riversati in strada. Il veicolo del giovane operaio è stato acquistato appena un anno fa. E’ il secondo incendio che si verifica in via Valle. L’altro avvenne la notte di ferragosto ai danni dell’auto di proprietà del collega, Claudio Lattanzio. In quel caso è certa la matrice dolosa del rogo.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com