banner
banner

PESCARA – «Partecipo con commozione alla triste notizia della scomparsa di Antonio Di Felice, titolare dello storico Ombrellificio Di Felice, e porgo sentite e sincere condoglianze alla famiglia». È il messaggio di cordoglio di Riccardo Padovano, presidente regionale del Sib-Confcommercio Abruzzo. Di Felice, 80 anni di Vittorito , è deceduto sabato scorso nell’ospedale Santissima Annunziata di Chieti per le conseguenze del Covid-19, per le quali era ricoverato dal 18 marzo scorso.  Riccardo Padovano, presidente Sib Abruzzo, lo ricorda come primo fornitore di ombrelloni e già dagli anni ’60 arrivava lungo la costa e a Pescara con la sua vettura per portare gli ombrelloni agli stabilimenti. Inizialmente faceva le riparazioni agli ombrelloni che a quei tempi erano realizzati con le stecche di bambù raccogliendoli d’inverno per ripararli in vista dell’estate. Poi ha inventato gli ombrelloni di cotone ed aperto assieme al fratello l’ombrellificio Di Felice: “Lo ricordo quando si inventò gli ombrelloni a strisce bianchi e blu. E poi sdraio e lettini che passarono dal tessuto ad un tessuto plastificato. Lui veniva nelle nostre aziende e nelle nostre attività e dopo il lavoro restava a parlare per ore. Un uomo di altri tempi. A Tonino bastava una stretta di mano. E se mancava qualcosa allo stabilimento, diceva che non c’era problema e che poi i conti si facevano a fine stagione balneare. Se chiamavi per un problema lui non si faceva pregare. Veniva e ti sostituiva una sdraio, un lettino o una sedia rotti”- scrive  Padovano ha anche fatto sapere che nell’estate 2020 in occasione del settantesimo anno degli stabilimenti balneari, doveva essere premiato dalla Sib ma a causa del Covid l’evento fu rinviato, ma non appena sarà possibile sarà dato un premio alla sua memoria. Un riconoscimento che si rende, a questo punto, doveroso. (a.d’.a.)

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com