banner
banner

SULMONA – Con le bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio davanti palazzo San Francesco, la città di Sulmona ha celebrato la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del coronavirus, che con legge conserverà e rinnoverà ogni 18 marzo il ricordo di tutti coloro che hanno perso la vita in questo duro e difficile anno di pandemia. Anche Sulmona piange purtroppo molte vittime, giovani e meno giovani strappati alla vita a causa del Covid19, che deve essere combattuto con tutti i mezzi a disposizione e con coraggio.”Ho accolto l’invito del presidente Anci Antonio De Caro, condividendo questo gesto che ci accomuna con tutti i sindaci e insieme a tutti omaggiando la memoria di coloro che non ce l’hanno fatta, onorando anche il sacrificio di quanti sono stati e continuano ad essere impegnati in prima linea”- afferma il sindaco, Annamaria Casini- “Il nostro sentito ringraziamento al personale sanitario, ai medici, ai volontari che in ogni occasione si sono messi a disposizione a supporto della collettività: dalla campagna screening a quella vaccinale, dalla spesa solidale alle consegne a domicilio durante i lockdowm. La campagna vaccinale, che dovrà intensificarsi nelle prossime settimane, sarà la chiave per uscire dalla pandemia e sarà importante che tutti aderiscano. Rinnovo l’invito alla cittadinanza a rispettare il più possibile le regole anticovid, evitando assolutamente gli assembramenti, mantenendo il distanziamento e la sanificando le mani”. (Red)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com