banner
banner
banner

BUGNARA – Un lungo applauso scandito da lacrime e dolore ha accompagnato il rientro della salma del sindaco, Giuseppe Lo Stracco, nel suo comune. Il feretro è arrivato in paese poco prima delle 18. Prima un giro nella piazza di Torre de Nolfi, frazione di Bugnara dove il primo cittadino viveva e dove domani alle 14, 30 saranno officiate le esequie nella Chiesa del quartiere. Poi la comparsa del carro funebre nella piazza principale tra gli applausi della commossa e raccolta folla, guidata dal vice sindaco, Domenico Taglieri. È quindi partito un breve corteo, con il gonfalone del Comune e lo stendardo delle Ferrovie dello Stato, che ha attraversato la piazza fino ad approdare a Palazzo Alesi, Sala Consiliare del Comune, dove è stata allestita ed aperta la camera ardente già presa d’assalto dai primi visitatori. Sulla morte del primo cittadino è stata aperta un’inchiesta della Procura di Milano che ipotizza l’omicidio colposo per l’infezione killer contratta verosimilmente in sala operatoria dopo un intervento al cuore svolto nella clinica milanese. Nella giornata di ieri è stata svolta l’autopsia i cui risultati si sapranno tra novanta giorni. Per Bugnara è il giorno del dolore che diventa palpabile. Il silenzio assordante surclassa qualsiasi parola che, di fronte tale tragedia, sarebbe inutile.

banner

Lascia un commento