banner
banner
banner

SULMONA – L’impegno di inserire Sulmona nel circuito dei parchi letterari, l’amicizia con il sommo poeta da portare avanti e il fiato sospeso per la corona d’alloro deposta sul capo della statua. L’emozione è palpabile in piazza XX Settembre dove questa mattina è stato celebrato il Dies Natalis del sommo poeta Ovidio. Una piacevole ricorrenza quella che ogni anno viene organizzata dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Ovidio” che riesce a coinvolgere la città e le scuole cittadine. Perché il compleanno del sommo poeta, simbolo e icona del capoluogo peligno, non può passare inosservato. Ed è cosi che stamane si è ripetuta la cerimonia nella centralissima piazza, aperta dai saluti istituzionali dell’assessore comunale alla cultura Manuela Cozzi e della consigliera regionale, Antonietta La Porta. “Come amministrazione faremo di tutto per addivenire alla realizzazione del parco letterario ovidiano”- ha esordito la Cozzi mentre La Porta si è detta emozionata per il fatto che la sua prima uscita pubblica da consigliera della Regione Abruzzo avviene proprio sotto la statua di Ovidio. Ha preso poi la parola la Dirigente Scolastica Caterina Fantauzzi prima del momento più atteso, la deposizione della corona d’alloro, donata dalla Camera Penale di Sulmona rappresentata dal Presidente Uberto Di Pillo e da Cinzia Simonetti. La piattaforma è stata messa a disposizione dalla ditta Zappa mentre a deporre la corona è toccato quest’anno alla liceale Gloria Di Giulio. Dopo la lettura di alcuni versi ovidiani, le celebrazioni per il Dies Natalis sono proseguite al Cinema Pacifico con le premiazioni del concorso “Ovidio a scuola”. La Commissione, presieduta da Nino Santilli e composta da Sandro Colangelo, Angela Di Placido, Alessandro Bencivenga, Rosanna D’Aurelio, Armanda Marinucci e Francesca Palma, ha attribuito diversi premi agli studenti dei vari ordini di scuola.

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento