banner
banner

SULMONA – Un maxi risarcimento da 52 mila euro più le spese legali. E’ quanto ha chiesto un ciclista peligno  alla Provincia dell’Aquila che è stata citata in giudizio dal Tribunale Civile di Sulmona per il rocambolesco incidente in bici che risale al 2017. Era il 13 maggio di quell’anno quando l’uomo stava percorrendo, a bordo della propria bicicletta, la strada che collega Raiano a Pratola Peligna, tra il casello autostradale e la statale 17. Esattamente nel tratto immediatamente successivo all’innesto con la strada di collegamento del traffico proveniente dal casello dell’autostrada il ciclista, a causa del dislivello nella copertura bituminosa della strada, avrebbe perso il controllo e l’equilibrio della bicicletta fino alla rovinosa caduta e ai conseguenti danni documentati. Per questo il malcapitato ha chiesto alla Provincia un risarcimento di 52 mila euro più le spese della causa. L’amministrazione provinciale, guidata da Angelo Caruso, ha resistito in giudizio nominando il proprio legale, ritenendo insussistenti le ragioni dell’utente. (a.d’.a.)

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com