banner
banner

SULMONA – “Si comunica che l’Ufficio resterà chiuso in attesa dell’esito delle verifiche sull’edificio. Per ogni necessità si invita la cortese utenza a rivolgersi agli uffici dell’Aquila e/o allo sportello decentrato di Avezzano”. E’ questa la scritta che campeggia da diversi giorni su un cartello, posizionato nella sede distaccata della Camera di Commercio dell’Aquila a Sulmona. Un segnale negativo per la Confesercenti della provincia dell’Aquila che intravede i presupposti per una chiusura definitiva. L’associazione di categoria è in prima linea per garantire la continuità del servizio tant’è che scende in campo per mettere a disposizione i suoi locali. Appare chiaro” fa notare il Vice Presidente della Confesercenti Pietro Leonarduzzi “che il provvedimento di chiusura non abbia nulla a che fare né con la sicurezza sismica, né con la necessità di risparmiare risorse, né con la volontà di offrire servizi migliori all’utenza”. “Il sospetto”- rimarca- “è quello di una chiusura definitiva della sede decentrata di Sulmona. Infatti, abbiamo notato che, nello stesso edificio, proseguono tranquillamente e regolarmente le attività degli uffici comunali. Se ne deduce che l’edificio è sicuro; quindi la chiusura non si giustifica. Tutto questo sta creando grande disagio e difficoltà alle imprese del territorio, ma ormai anche la Camera di Commercio ha deciso di abbandonare la città, aggiungendo chiusura a chiusura di altri presidi vitali per i cittadini”- chiosa Leonarduzzi- auspicando un’immediata inversione di tendenza.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com