banner
banner
banner

SULMONA – Uno sportello indirizzato agli immigrati stranieri e profughi, gli emigrati italiani all’estero, i nomadi Rom. Ad attivarlo è la Caritas Diocesana di Sulmona-Valva con la pastorale delle migrazioni, un organismo costituito dalla Conferenza Episcopale Italiana per assicurare l’assistenza religiosa ai migranti, italiani e stranieri, per promuovere nelle comunità cristiane atteggiamenti e opere di fraterna accoglienza nei loro riguardi. L’obiettivo- spiegano dalla sede di via Porta Romana- è quello di stimolare nella comunità civile la comprensione e valorizzazione della loro identità in un clima di pacifica convivenza, rispettosa dei diritti della persona umana. Lo sportello per migranti, stranieri e gli emigrati italiani all’estero è aperto ogni mercoledì dalle 9,30 alle 12,30 presso la sede della Caritas Diocesana ed è curato da don Filiberto Eni Mbà Nchama. Le porte della Caritas, anche quelle della mensa, sono aperte a tutti. A bussare per la maggior parte gli italiani, in linea con il trend nazionale. Ogni giorno una trentina di persone si mettono in fila nella mensa di via Porta Roma, chiedendo un pasto caldo. I pasti che vengono erogati nel corso dell’anno sono all’incirca diecimila. Oltre al pranzo quotidiano la Caritas apre le porte quattro giorni a settimana: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9,30 alle 12,30. L’impegno più forte di collaboratori e volontari è quello riservato all’ascolto. Non pochi i poveri che oltre a una bocca da sfamare, hanno un cuore che vuole essere riscaldato e desiderano, in una realtà dove a prevalere è l’indifferenza, essere presi in considerazione. Non a caso, nel corso del Giubileo della Misericordia, la diocesi di Sulmona-Valva e la Caritas Diocesana hanno eretto a Popoli “Casa Zaccheo”, la struttura che dal 29 febbraio scorso ospita persone in stato di bisogno, per lo più detenuti con permesso breve. La struttura è entrata ormai nel vivo, ospitando un nucleo famigliare la volta (quattro persone). Un segno concreto alle tante domande di aiuto

Andrea D’Aurelio

banner

Lascia un commento