banner
banner

SULMONA – Circa 400 anziani restano a casa fino al prossimo 19 aprile. E’ stata prorogata la sospensione delle attività del Centro Sociale Anziani di Sulmona, all’indomani dell’emanazione del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha disposto la chiusura di luoghi affollati per attività ludico/ricreative e culturali. Si fermano quindi le attività di ginnastica dolce, attività ricreative di feste danzanti, gite culturali, attività culturali dove si richiede un numero consistente di soggetti tipo laboratorio teatrali, sala da gioco e sale da pranzo affollate e con distanza minima di un metro, conferenze di qualsiasi genere. “Siamo dispiaciuti di prendere queste drastiche misure, il momento richiede sacrifici nell’interesse esclusivo per evitare e limitare quanto possibile eventuali contagi e epidemie da coronavirus”- afferma il Presidente del Centro, Giacomo Spinosa- “vi esortiamo ad accogliere con favore queste nostre preoccupazioni che hanno il semplice scopo di salvaguardare l’incolumità e il bene primario dello star bene e in piena salute che è poi il bene primario. Vedremo successivamente se le condizioni lo permetteranno, di recuperare quanto più possibile ciò che si è dovuto annullare. Nel rinnovare ancora una volta l’invito a restare in casa e uscire singolarmente per estrema necessità, osservando ovviamente le ripetute accortezze più volte pubblicate. Stiamo lavorando per voi e con voi ne usciremo prima possibile”- conclude Spinosa.

Andrea D’Aurelio

Lascia un commento

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com