banner
banner

SULMONA – “Nessuna modifica epocale ma solo un’opportunità”. Ne è convinta Annamaria Casini, sindaco di Sulmona, riguardo il via libera alla modifica della statuto del Cogesa dato ieri dal comitato ristretto dei sindaci del controllo analogo, in attesa dell’ultima decisione che spetta ai rispettivi Consigli Comunali. La modifica dello statuto di Cogesa prevede l’implementazione di alcune attività come manutenzione del verde e dei rifiuti cimiteriali, emissione della bollettazione della Tari e gestione dei trasporti. Acquisito il parere prodotto dal Comune di Sulmona del segretario generale Francesca De Camillis, che suggerisce il passaggio in aula consiliare per le modifiche statutarie delle società partecipate dai Comuni, i sindaci si sono lasciati ieri con l’impegno di sottoporre alla prossima assemblea dei soci l’analisi della proposta. “Abbiamo convenuto che si tratta di una opportunità e di nessuna modifica epocale” interviene il sindaco di Sulmona e presidente del Comitato ristretto, Annamaria Casini “una opportunità in più per gli enti che vorranno affidare tali compiti al Cogesa”. Una opportunità, dunque, come hanno sottolineato i sindaci Silvano Cappelli (San Demetrio), Angelo Caruso (Castel di Sangro) e Pietro Salutari (Castelvecchio Subequo). Nella stessa riunione è stato affrontata anche la questione dell’Agir (Autorità di gestione integrata dei rifiuti), le cui cariche dovrebbero essere definite entro i primi giorni del prossimo mese. Il sindaco di Sulmona ha sottolineato la necessità di presentarsi uniti nell’interesse di Cogesa e dei cittadini che la compagine sociale rappresenta al fine di ottenere una rappresentanza del territorio nell’Agir, che si occuperà, tra le altre cose, di tariffa unica, appalti, impianti e gestione dei servizi. Per questo motivo ha convocato un incontro tra tutti i soci che si terrà il prossimo 20 giugno.

Andrea D’Aurelio

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com