banner
banner

SULMONA – Non dimenticare i problemi relativi alla sicurezza e al mantenimento del posto di polizia Polfer di Sulmona. Il Segretario Generale Provinciale del sindacato Coisp Santino Li Calzi chiama a rapporto i candidati sindaci delle prossime elezioni amministrative di Sulmona. “L’importanza di mantenere aperto un “presidio di Polizia” deve essere una delle priorità dei nuovi amministratori”- sostiene il sindacato- “perché, senza “sicurezza” non vi è convivenza civile e si lascia il territorio alla mercé di malintenzionati”. Li Calzi ricorda che il posto Polfer è il secondo scalo ferroviario d’Abruzzo. “Auspichiamo, come per il passato, che l’attenzione su quest’importante problematica, sia mantenuta alta”- aggiungono dal sindacato- “e che l’obbiettivo da raggiungere non sia più il mantenimento del presidio di Polizia ma il potenziamento dell’organico così da consentirne il pieno funzionamento. Il Coisp – sindacato indipendente di Polizia – chiede che i futuri amministratori si facciano carico anche delle istanze degli operatori della “sicurezza” , ricorda che il personale del Commissariato di Polizia e della Polizia Stradale riescono, anche se con poche risorse, a garantire un buon livello di sicurezza dei cittadini e che pertanto s’impegnino a far si che tale livello sia mantenuto nel futuro.

A.D.A.

banner

Lascia un commento