banner
banner

PRATOLA PELIGNA – Confagricoltura L’Aquila ritiene pericolosa la nomina di un Commissario al Consorzio di Bonifica di Pratola Peligna che in vista della predisposizione del bilancio di previsione potrebbe far quadrare i conti con l’aumento dei contributi consortili. Alla vigilia della seduta del Consiglio è il Presidente Fabrizio Lobene a fare il punto. “Mentre il Presidente Schiavitti ha fissato per il 15 di Gennaio 2017 la data per le nuove elezioni, dopo la sentenza del TAR che si è dichiarato incompetente sul ricorso presentato da un candidato escluso dalle liste, la Coldiretti chiede il commissariamento del Consorzio di Bonifica. Coldiretti, infatti, ha chiesto alla Regione di costringere il presidente a convocare un Consiglio con all’ordine del giorno non la convocazione delle elezioni ma solo il punto relativo alla mozione di sfiducia al presidente”. “Confagricoltura non ci sta a questi teatrini di cui non si conoscono le finalità” afferma “si andrà a votare il 15 di gennaio la prima data utile dopo il referendum e la lunga pausa natalizia, con le stesse liste presentate a ottobre e con l’assurdo che due degli attuali esponenti che chiedono la sfiducia del Presidente si ritrovano compagni di viaggio di Schiavitti e Margiotta nella stessa lista. Confagricoltura denuncia in modo chiaro le interferenze politiche in queste elezioni che sono viziate da tante aspettative e legate alle prossime amministrative in alcuni comuni. Fa specie, però, che agricoltori che si erano candidati nella lista unitaria delle organizzazioni professionali, all’ultimo momento hanno preferito liste indistinte con nomi di fantasia senza uno straccio di programma sulle cose da fare a beneficio dei consorziati- conclude il Presidente di Confagricoltura.

A.D.A.

banner

Lascia un commento